Pannolini Lavabili

Negli anni 2000 ha ancora senso lavare i pannolini?

 

La risposta è assolutamente sì, anzi proprio negli anni 2000 diventa necessario fare un passo indietro... per il bene del nostro pianeta! Purtroppo esistono ancora molti pregiudizi sull’uso del pannolino da lavare, che nascono da chi non li ha provati o da chi ha provato modelli economici ma non così funzionali.

Se negli anni ’80 utilizzare ancora i pannolini da lavare (ai tempi i vecchi ciripà) era diventato segno di non adeguamento ai tempi moderni e magari di vergogna, oggi diventa segno di maturità e di rispetto,nei confronti del pianeta e dei nostri bambini.

Ma il pannolino lavabile tiene molto meno rispetto all’usa e getta…

 

Non è assolutamente vero! O meglio potrebbe essere vero se compriamo modelli economici e non siamo ancora esperte. Il pannolino va imbottito in modo adeguato e la qualità della materia prima e della manifattura sono fondamentali.

Un buon pannolino tiene quanto un usa e getta per quanto riguarda la pipì, tiene più di un usa e getta per quanto riguarda la pupù. È dunque importante affidarsi ad un rivenditore specializzato, spendere magari qualcosina in più, ma avere alla fine un buon prodotto che si continuerà ad usare fino allo spannolinamento (e poi magari con altri bimbi).

 

Perché dunque utilizzare i lavabili?

 

Ambiente

La produzione degli usa e getta viene effettuata usando molte risorse naturali (cellulosa), e prodotti inquinanti (plastica, idrogel).

La produzione degli usa e getta elimina nell'acqua solventi, metalli pesanti, polimeri, diossine e furani. I pannolini usa e getti riempiti di feci e urine costituiscono circa il 20% dei rifiuti presenti nelle discariche, non sono assolutamente biodegradabili ed impiegano 500 anni a smaltirsi! E' stato calcolato che ogni bambino produce 1 tonnellata di pannolini sporchi nei suoi primi anni di vita...

La loro degradazione inoltre rilascia nelle discariche sostanze chimiche nocive tra cui sodium polyacrilate, tributyl-stagno (TBT), diossina, xylene, ethylbenzene, styrene, isopropylene.

 

Salute del bimbo

I pannolini usa e getta contengono una serie di prodotti chimici potenzialmente nocivi per la salute del bambino. In particolare contengono:

    • DIOSSINA: componente che deriva dallo sbiancamento al cloro dei pannolini. Si tratta di un composto chimico altamente tossico, che può causare tumori, disfunzioni ormonali, ridotta fertilità maschile, malformazioni fetali, danni al sistema nervoso e immunitario.

    • PROFUMI: irritanti per la pelle del bambino.

    • TRIBUTILSTAGNO (TBT): E' un battericida e fungicida molto potente: usato anche nelle vernici antivegetative per le barche, passa

    • nell'ambiente acquatico dove causa gravi danni allo sviluppo dell'apparato genitale di molluschi marini (crescita di pene negli individui femmina). Greenpeace ha condotto test scientifici su pannolini usa e getta di svariate marche, e afferma che il TBT, presente in tracce, potrebbe dare effetti tossici sui sistemi immunitario e ormonale.

    • SODIUM POLYACRILATE: gel superassorbente che può assorbire fino a 100 volte il suo peso in liquidi, trasformandoli in gel. E' lui il responsabile dell'effetto pannolino asciutto. A causa del suo forte effetto disidratante, è collegato all'insorgenza degli eritemi da pannolino.

    • Si presenta sotto forma di polvere cristallina bianca.

    • Se proviamo a tagliare un pannolino usa e getta e a raccogliere questo gel in un bicchiere vedremo come in poco tempo, versandoci sopra dell'acqua, riuscirà a solidificarla completamente.

    • I pannolini usa e getta sono fatti di plastica, la pelle traspira di meno provocando irritazioni, arrossamenti ed un innalzamento termico della zona inguinale, che può portare anche a problemi di infertilità nei maschietti.

    • Con l’usa e getta bimbo tarda a liberarsi del pannolino; non sentendosi bagnato fatica a rendersi conto di quando fa pipì rallentando l'apprendimento all'utilizzo del vasino.

Con l’utilizzo dei lavabili il bimbo inizierà prima a collegare la pipì con la sensazione di bagnato. Anche la mamma avrà maggior consapevolezza di quando e quanta pipì fa il bambino, riuscendo meglio ad aiutarlo nella fase di passaggio al vasino.

Il pannolino lavabile, essendo un po' più ingombrante rispetto agli usa e getta, contribuisce al mantenimento della posizione corretta delle anche, aiutandone così il loro corretto sviluppo. Non costituisce alcun impedimento al movimento dei bambini!

 

Economia

Comprando i PANNOLINI LAVABILI si potrà spendere in totale dai €400 ai €600 ammortizzabili in più figli.

Comprando gli usa e getta si spende circa €1500/€2000 per un solo bimbo. Altri 1500€ saranno spesi per un secondo ed eventualmente terzo figlio!

Come sono fatti? Sono comodi da usare?

 

I moderni pannolini lavabili sono pratici da usare e decisamente alla moda! Esistono in commercio vari tipi di modelli, ma il concetto resta sempre lo stesso: parte assorbente + parte esterna impermeabile.

Se dobbiamo aumentare l’assorbenza del pannolino sarà sufficiente aumentare la materia assorbente (quindi aggiungere un inserto). Troveremo pannolini composti (quindi parte impermeabile separata dalla mutandina impermeabile), pannolini tutto in uno, pannolini pocket (inserto

inserito nella tasca) o pannolini “tutto in 2”, con l’inserto abbottonato alla mutandina.

In tutti questi modelli c’è sempre la possibilità di aggiungere il velo raccogli pupù, che facilita la pulizia del pannolino. Ogni modello ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi, ogni famiglia sceglierà quello che meglio si addice al proprio stile di vita.

E come li lavo?

 

Dalla nostra abbiamo sempre il genio che ha inventato la lavatrice! Sarà dunque sufficiente togliere gli eventuali residui sporchi dal pannolino, magari aiutandosi con un raschiettino o di un coltellino in plastica, o risciacquare il pannolino sotto il getto dell’acqua fredda nel caso di pupù liquida dei neonati (sempre che non si opti per utilizzo dei veli cattura pupù, veli biodegradabili che possono essere gettati nel wc con le feci) dopo di che i pannolini potranno 

essere stoccati in un bidoncino a secco in attesa del lavaggio.

Non sarà necessario effettuare un lavaggio separato, i pannolini possono essere lavati

con il resto del bucato a 40, 50 o 60°. Fondamentale è che si utilizzi poco detersivo (per evitare di “cerare” il pannolino, ossia di riempirne le fibre di residui di sapone) e che non si utilizzi varechina, ammorbidente o igienizzanti vari.

 

Dove li trovo?

Conviene rivolgersi ad un rivenditore specializzato, meglio ancora se ci offre la possibilità di vederli e toccarli prima di acquistarli.

Bébé vda nasce nel 2009 da 2 mamme entusiaste della scelta fatta per le loro bimbe e con tanta voglia di condividere la loro esperienza con i lavabili, sperando di coinvolgere tante altre mamme valdostane e soprattutto aiutandole ad orientarsi in questo mondo del pannolino lavabile. Quando abbiamo

acquistato i nostri primi pannolini abbiamo passato ore e ore a studiarci le discussioni sui forum, abbiamo provato, sbagliato, sperimentato…

L’esperienza di 3 figli a testa e poi di tantissime mamme che sono tornate indietro a raccontarci come si sono trovate con questo o quel modello ci ha permesso di crescere e selezionare i modelli e le marche più funzionali. La voglia è quella di continuare a diffondere questa cultura offrendo anche il sostegno per non perdersi per strada. Siamo quindi sempre disponibili per consulenze individuali o di gruppo per trovare insieme il pannolino più adatto per voi e il vostro bambino.

Oltre ai pannolini lavabili cosa offrite?

 

Dopo i pannolini per i bimbi veniva più che naturale pensare anche alle mamme e a tutte le donne in generale.

Anche per loro infatti esistono assorbenti lavabili oltre alle modernissime e comodissime coppette mestruali.

Per rimanere in tema di ambiente teniamo anche i detersivi e cosmetici di Officina Naturae, una ditta di Rimini molto attenta all’ambiente e anche alla qualità.

 

Infine ci siamo specializzati nei vari supporti per portare i bambini: fasce, marsupi, mei tai… ma questa è tutta un’altra storia!

 

 

 

 

 

Joëlle Clusaz

www.bebevda.com

joelle@bebevda.com

3495611271

Artemisia società cooperativa sociale

cf. 01214400077

numero REA: AO - 76887

ABOUT

via Piccolo San Bernardo 30

11100 Aosta

  • Instagram Icona sociale
  • Facebook Social Icon